Title Image

Via i sampietrini da Botteghe oscure

Sampietrino © ph Valentina Cinelli

Via i sampietrini da Botteghe oscure

In cinque giorni la via sarà riasfaltata per evitare disagi ai motociclisti e la pavimentazione riutilizzata per l’arredo urbano delle aree pedonali. Molti altri interventi in programma per le strade romane.

Roma, 9 agosto 2005 – Continuano i lavori di “manutenzione e decoro della città” promossi dal Comune. Ieri è stata la volta di Via delle botteghe oscure, in cui è stato aperto un cantiere per rimuovere i sampietrini, fonte di pericolo per le decine di motociclisti che vi transitano ogni giorno.
“Qui non c’era una grande motivazione storica per tenere i sampietrini – ha detto il sindaco Veltroni durante una visita ai lavori in corso – piuttosto la necessità di rispondere a un’esigenza di una buona parte della popolazione”.
Il primo cittadino ha promesso che le operazioni per riasfaltare la strada, cornice storica del vecchio Pci, dureranno soltanto cinque giorni mentre un altro cantiere è aperto poco più avanti, in piazza Venezia: “Stiamo cercando di immaginare una piazza – ha spiegato Veltroni – che pur mantenendo le caratteristiche dei sampietrini abbia anche gli accorgimenti che permettano di evitarne le contraddizioni”.
La pavimentazione rimossa, fanno sapere in Comune, sarà consegnata all’ufficio centro storico della Capitale e riutilizzata per l’arredo urbano, con l’idea di collocare i sampietrini nelle aree pedonali, così da rendere distinguibili anche fisicamente le zone della città.
Tra agosto e settembre 72 strade attualmente in ristrutturazione saranno ultimate e si andranno ad aggiungere alle 50 in cui si è già ripresa la viabilità: “Tra queste inseriremo la parte finale di Via Veneto – ha dichiarato Giancarlo D’Alessandro, assessore capitolino ai Lavori pubblici – che richiede un intervento urgente”.
Una spesa che ammonta, finora, a 21 milioni di euro, destinati ad aumentare con la prosecuzione di Via Pinciana verso Via Salaria e il progetto di manutenzione di una parte consistente della rete stradale di Roma, inserita nella gara per la riqualificazione di 800 chilometri di strade. In programma anche interventi sulla tangenziale, in vista dei quali il sindaco incontrerà oggi il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Pietro Lunardi.

[fonte: romaone.it]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi