Sampietrino © ph Valentina Cinelli

Al via i lavori estivi per 74 strade e per 21 istituti scolastici

Dal centro alla periferia: 41 arterie di grande viabilità e 33 di traffico locale: Per le scuole, precedenza alla messa in sicurezza
di Claudia Tifi
Abitare a Roma

Sono 74 le strade (di cui 33 rigurdanti il traffico locale) e 21 le scuole che saranno restaurate nel corso dell’estate con una spesa di 10 milioni di euro.

Il concessionario che ha vinto il maxi-appalto per la manutenzione di 800 km di viabilità cittadina (di cui 140 di 41 grandi arterie) risistemerà i guard rail, i marciapiedi, le griglie della rete fognaria, riallineerà i cigli, livellerà i chiusini .
I lavori sono già cominciati in via di Torrenova, via del Foro Italico e lungo il sottovia di corso Italia.
Ciò è stato possibile poiché il Consiglio di Stato ha sospeso la precedente decisione di blocco di tutti i lavori disposta dal Tar, in attesa di esprimersi nel merito del ricorso in merito alla gara d’appalto.

Gli interventi saranno rivolti soprattutto alle vie del I e dell’VIII municipio: non si procederà solo nelle zone più centrali come Esquilino-Viminale e Pigneto, ma anche in quelle periferiche quali Borghesiana, Torre Maura, Torre Angela, La Rustica e Selva Candida.

Da metà luglio apriranno i cantieri in via XXIV Maggio, via della Consulta, via Firenze, viale del Monte Oppio, via Conte Verde, via Eleniana, via Claudia, via del Pigneto, via dei Quattro Venti, viale dei Romanisti, via di Torre Spaccata e via Silicella.

Per settembre è in progetto il rinnovo di via Modena, via Napoli, vicolo dei Serpenti, via dei Filippini, via Santa Croce in Gerusalemme, via Sebastiano Grandis, largo Tarpini, via di Val Melaina, via Erasmo Gattamelata, via dei glicini, via di Torre Maura, via Osteria del Finocchio, via Mussumeli, via Motta Camastra, largo Leonardo da Vinci, via Montecucco, lungotevere Pietra Papa, via Esperia Sperani, via Cesira Fiori, via Selva Candida.

In via Santa Croce in Gerusalemme, via Conte Verde e in via dei Quattro Venti l’asfalto sostituirà i sampietrini di cui resterà il ricordo in una striscia a bordo carreggiata. Invece il lastricato resterà, ma ricollocato a dovere, in via XXIV Maggio, via della Consulta, via Firenze, via Modena, via Napoli e vicolo dei Serpenti.

I ricorsi presentati e la necessità di trovare un accordo con le Sovrintendenze hanno rimandato al 1 agosto 2007 i lavori per raddoppiare le corsie di via Nazionale e lasciare solo un bordo di sampietrini ai lati. Al centro sarà collocata la corsia preferenziale, ma, per il momento, è stata trascurata la possibilità di prolungare la linea tranviaria dell’8.

In attesa delle decisioni del Tar sono anche le partenze dei cantieri per consolari quali via Prenestina, via Portuense, corso Vittorio e viale Palmiro Togliatti.

SCUOLE – Per le scuole si è proceduto scegliendo quelle che avevano necessità di essere messe in sicurezza. Con10 milioni di euro, saranno effettuati interventi, tra le altre, alla scuola Grilli e la Vittorino da Feltre nel I municipio, la Ferrini e la Principessa Mafalda nel II, la Anna Magnani nel IV, l’asilo Pollio nel V, la Guglielmo Marconi e la Fausto Cecconi nel VII, la Guido Fattori nell’VIII, la Giosuè Carducci nel IX, la Fontanile anagnino nel X, la scuola dell’infanzia Casa dei bimbi nell’XI, la Celli nel XVI, la Perone nel XVIII e la Taverna nel XIX.
E, parola di Sindaco, i lavori saranno ultimati per settembre, prima che suoni la campanella.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi