Sampietrino © ph Valentina Cinelli

In centro arriva l’asfalto

Il Tempo – 29 luglio 2006
di Susanna Novelli

Via i sampietrini, in centro arriva l’asfalto
Dopo via Po e via delle Botteghe Oscure, altre grandi strade «eccellenti» stanno per rifarsi il look.. e dire definitivamente addio ai sampietrini. Ancora un paio di giorni e l’antica pietra romana in via Bissolati, largo di Santa Susanna, via Vittorio Emanuele Orlando e, a Monteverde, in via dei Quattro Venti, scomparirà del tutto. Gli interventi, infatti, inizieranno già da lunedì prossimo e dureranno per tutto il mese di agosto, tranne che per via dei Quattro Venti, dove i lavori inizieranno, invece, in settembre. «Come già fatto in passato – sostiene l’assessore capitolino ai Lavori pubblici, Giancarlo D’Alessandro – abbiamo deciso su alcune strade di eliminare i sampietrini. Potremmo in tal modo razionalizzare la pavimentazione esistente e eliminare, dove ciò si verifica, il fenomeno delle vibrazioni che si riflettono sugli edifici». Quelli delle strade interessate sono lavori «urgenti e indifferibili», le cui priorità sono state valutate insieme agli uffici tecnici e ai vari gruppi territoriali della Polizia Municipale. Al posto della storica pavimentazione, verrà il più «pratico» asfalto, più economico, più facile da manutenere e più sicuro per pedoni e centauri. Una soluzione che arriverà presto anche per via Nazionale, per la quale «penseremo a un progetto in autunno – annuncia l’assessore – in cui i sampietrini resteranno come arredo urbano, così come abbiamo fatto per via Po». Sempre da lunedì, invece, inizieranno i lavori, che termineranno entro la fine di agosto, a piazza Santa Maria Maggiore, fino a via S. Antonio all’Esquilino da una parte e a via Liberiana dall’altra. Ancora, sempre per quanto riguarda il centro storico, si rifaranno il look anche via Claudia, via di San Gregorio, Porto di Ripa Grande. Ma non solo centro storico nel pacchetto di interventi dell’assessorato ai Lavori pubblici, che prevede nel complesso lavori di riqualificazione del manto di 37 strade, per una spesa complessiva di 8 milioni di euro. «I lavori – spiega D’Alessandro – interesseranno infatti tutto il territorio capitolino e si concentrano proprio nei mesi più caldi per evitare i maggiori disagi del traffico invernale e perché con le alte temperature si ottiene una migliore presa del manto stradale». Così, sempre entro la fine dell’estate e per l’inizio delle scuole, verrà avviata la ristrutturazione completa, anche di marciapiedi e segnaletica, di alcune importanti vie dell’Eur, come viale Europa, viale Tupini, via Groenlandia, largo dell’Artide e via dell’Esperanto. Ancora previsti interventi di manutenzione «che l’amministrazione – tiene a precisare D’Alessandro – predispone con cadenza ciclica per il mantenimento dell’efficienza della pavimentazione stradale. Inoltre, per abbreviare i tempi ed evitare ripercussioni sul traffico, laddove sarà possibile, si lavorerà anche di notte». Nel particolare, le strade si trovano tutte in periferia, dal VI municipio, come via del Pigneto e via Erasmo Gattamelata, all’XI con via Giustiniano Imperatore, dal X con via Torre Spaccata a via di Torre Maura in VIII. Questi lavori verranno ultimati entro novembre.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi