Sampietrino © ph Valentina Cinelli

«In buone condizioni sono meglio i selciati»

di Davide Desario
da Il Messaggero 24.09.2005

Riccardo Tiberi ha settant’anni. E’ il titolare di un’impresa di costruzioni, aderente all’Acer e attiva da tre generazioni: il nonno nel ’57 ha risistemato i sampietrini di piazza del Popolo. Di strade ne ha viste e ne ha costruite davvero tante.

Cosa ne pensa della rimozione dei sampietrini dalle strade ad alto scorrimento?
«I selciati che sono stati rimossi erano in cattive condizioni. La causa non è la congenita debolezza ai carichi di traffico ma un’insufficiente manutenzione».

Può essere più preciso?
«Faccio un esempio: la selciatura di via Nazionale ha retto più di 50 anni perchè negli anni ’30 venne costruita con bellissimi selci in porfido. E il traffico non era inferiore a quello attuale: c’erano gli autobus e soprattutto i vecchi e pesantissimi filobus»

Ma la manutenzione, come sostiene il Comune, non è particolarmente costosa?
«No. La manutenzione periodica non è impegnativa né costosa. La verità è che non è stata più eseguita con assiduità la sigillatura dei giunti dei selci che avrebbe impedito l’infiltrazione della pioggia, la causa principale del dissesto dei selci. E poi: non si vogliono mantenere i sampietrini perché non ci sono selciaroli o non ci sono selciaroli perché non si fanno più vie coi sampietrini?».

A proposito di pioggia: non crede che quando piove i sampietrini siano pericolosi per motorini e biciclette?
«Le pavimentazioni in pietra risultano inattacabili da gelo e neve e resistenti durante l’estate mentre riparare l’asfalto spaccato dal freddo costa moltissimo. In strade come via san Nicolò da Tolentino e via Quattro fontane, neve e caldo possono creare problemi a bus e camion. A Parigi o Vienna usano i sampietrini non solo nelle isole pedonali».

Ok, ma i motorini?
«Anch’io uso lo scooter. Ma la colpa del pessimo stato di alcune strade è la cattiva manutenzione. Spesso le aziende di pubblici servizi quando intervengono nelle reti di sottoservizi non ripristinano adeguatamente il manto».

E le vibrazioni che tormentano i residenti?
«Le vibrazioni sono causate principalmente dai carichi pesanti negli avvallamenti. Se i selciati sono in buone condizioni il problema non si pone».

[fonte: ilmessaggero.it]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi