Sempre… Sampietrino

Sempre… Sampietrino

di Gianfranco Tantini

Sempre… Sampietrino

Li tempi de oggi… (n’po’ bruttini)
nissuno pensa più de spenne sordi.
Ormai li vecchi cari Sampietrini
se ponno pure de tranquillizzà!

R’petrojo costa caro de comprallo,
perciò nissuno chiede de cavalli.
Sarebbe troppo er prezzo pe levalli,
de rifà er fonno pe poi poté asfartà!

Oggi, potemo dì d’esse contenti
de finalmente terminà sta guera,
semo sicuri che n’cora lì per tera
sur Sampietrino potemo camminà!

A meno che… quarche rincojonito
s’arsa dar letto co la cianca storta,
se mette n’testa n’cora n’antra vorta
che Sampietrino se deve da cambià!

Ma noi… ch’emo già vinto na battaja,
j’assicuramo n’cora er nostro m’pegno!
Dimostreremo a tutta sta gentaja
che r’Sampietrino nun se po’ toccà.

Perciò, pe tempo se semo premuniti
de lassà a gente che dimostra n’gegno,
de stà a difenne sti nobili principi
che quarche d’uno vorrebbe cancellà.

Dico du nomi! ILARIA e VALENTINA.
Du donne c’hanno già dato battaja!
A loro… và appuntata la medaja!
Er Sampietrino… questo ce lo sa!



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi